Il centro

Il Centro antiviolenza, antenna territoriale, è un servizio che garantisce il primo sostegno per i casi di violenza e maltrattamento nei confronti di donne di tutte le età ed i loro figli minorenni.

L’équipe specialistica andrà a sostegno dei servizi sociali territoriali dei singoli comuni, e lavorerà in stretta sinergia con le istituzioni competenti (ASL, Forze dell’ordine, Procura, etc.). Essa coprirà l’intera area dalla prima segnalazione, alla valutazione del caso, nonché della presa in carico della vittima e ai familiari. Inoltre opererà nella direzione della sensibilizzazione del territorio, quale strategia di prevenzione del maltrattamento e della violenza. L’obiettivo specifico è dotare il territorio di un’équipe professionale competente, per l’accoglienza e l’analisi di situazioni di maltrattamento e violenza di genere, che andrà in sostegno dei servizi territoriali in sinergia con le istituzioni competenti.

Il servizio prevede attività di consulenze specialistiche su appuntamento e di front-office per almeno 5 giorni alla settimana. L’équipe fornisce consulenza e supervisione agli operatori che a vario titolo operano a tutela di donne coinvolte in situazioni di maltrattamento, violenza fisica, psicologica, economica, sessuale, molestie sessuali, stalking e mobbing. Per accedere al servizio occorre inviare segnalazione all’Assistente Sociale del Comune di appartenenza e/o Ufficio di Piano dell’ambito S4. Il servizio è rivolto a donne sole o con figli, vittime di violenza o che si trovano esposte alla minaccia di ogni forma di violenza.
La prestazione viene resa in forma gratuita.