Le fasi

Fasi del percorso di uscita dalla violenza garantite dall’equipe del centro antiviolenza

ACCOGLIENZA
Fase in cui si crea un alleanza terapeutica mediante un setting ben “costruito”, un ambiente che garantisca la privacy e un ascolto empatico, affinché l’utente si fidi e affidi al professionista ed emergano i suoi bisogni.

ELABORAZIONE DI UN PROGETTO PERSONALIZZATO DI USCITA DALLA VIOLENZA
Percorso di protezione individualizzato ai bisogni della vittima.

ACCOMPAGNAMENTO
Realizzazione del progetto sopraccitato mediante un supporto psicologico in un setting individuale o gruppale alla vittima, un supporto di carattere legale sia in ambito civile che penale, un supporto anche di tipo educativo ai minori vittima di violenza assistita.

ORIENTAMENTO AL LAVORO
Grazie alla collaborazione con i Servizi Sociali e il Centro per l’Impiego si individua un percorso di formazione professionale e di inserimento lavorativo della vittima in modo da renderla autonoma economicamente così che possa interrompere qualsiasi tipo di rapporto col partner/coniuge violento.

ORIENTAMENTO ALL’AUTONOMIA ABITATIVA
Nei casi in cui ci sia il rischio che la violenza si ripeta la donna viene collocata in una “ Casa Rifugio” durante tutta la durata del progetto di uscita dalla violenza ed al termine dello stesso mediante convenzioni/protocolli con gli Enti Locali ed altre agenzie si trova per lei una soluzione abitativa definitiva.