La violenza

Le varie forme della Violenza

La VIOLENZA FISICA è ogni forma di intimidazione o azione che minaccia l’integrità fisica. Comportamenti, quali ad esempio, dare schiaffi, calci, morsi, pizzichi, spingere, percuotere, tirare i capelli, sovrastare fisicamente, colpire o cercare di colpire con un oggetto o un’arma da taglio o da fuoco, torsione di braccia, strangolamento, bruciature, soffocamento, impedire cure mediche, privare del sonno.

La VIOLENZA SESSUALE è qualsiasi forma di imposizione, attraverso minacce, intimidazioni o forza fisica, di rapporti e pratiche sessuali non desiderate. Sono inclusi comportamenti come obbligare a guardare o a prendere parte a materiale pornografico, obbligare a pratiche sessuali non gradite, forzare a fare sesso con altre persone, forzare alla prostituzione, insultare o umiliare durante o dopo un rapporto sessuale.

La VIOLENZA PSICOLOGICA comprende tutti quei comportamenti che ledono la dignità e l’identità della donna, come continue minacce di abbandono o di maltrattamenti, sorveglianza eccessiva e/o estrema gelosia, isolamento dalla famiglia e dalla rete amicale, aggressione verbale e umiliazione continua, distruzione di oggetti della casa, usare violenza su animali domestici, insulti, minacce di allontanamento dai figli, convincere la donna di ‘non valere nulla’.

La VIOLENZA ECONOMICA è forse la più difficile da riconoscere e comprende qualsiasi forma di privazione, sfruttamento e controllo che tende a mantenere la donna in una dipendenza economica: impedirle di lavorare, controllare o ritirare il suo stipendio, escluderla dalla gestione economica familiare, sfruttarla come forza lavoro nell’azienda familiare, mantenerla in una situazione di privazione.

La VIOLENZA SPIRITUALE consiste nel tentativo di distruggere i valori e la fede religiosa attraverso la ridicolizzazione; costringere la donna con la violenza a comportamenti che sono contrari alle sue credenze o a non rispettare pratiche religiose prescritte.)

Lo STALKING è l’insieme di comportamenti persecutori da parte di un’unica persona (in genere l’ex partner) che genera nella persona che li subisce uno stato di ansia e/o timore per la propria incolumità o dei suoi prossimi congiunti. Tali comportamenti comprendono pedinamenti, appostamenti, fare incursioni sul posto di lavoro, fare continue telefonate o inviare mail, sms, violazione di domicilio, minacce di violenza, aggressioni.

La VIOLENZA ASSISTITA è quell’esperienza diretta (se assistono direttamente) o indiretta (se ne sono a conoscenza) che fanno i bambini all’interno della propria famiglia quando una figura di riferimento affettivo (spesso la madre) o altri minori, subiscono atti di violenza fisica, sessuale, psicologica e/o economica. Si includono anche violenze messe in atto da minori su altri minori e su altri membri della famiglia, e abbandoni e maltrattamenti ai danni di animali domestici.